Vivi e lascia vivere!

Bambole Spettinate Diavole del Focolare

Tira un’aria strana in questo XXI secolo. Nel 2013 la Francia ha finalmente approvato i matrimoni per le persone del medesimo sesso. Questo ha fatto molto scalpore e ha esacerbato le violenze. Così, mentre gli omosessuali gioivano perché veniva loro riconosciuto un diritto sacrosanto, migliaia di altre persone eterosessuali hanno riempito strade, piazze, giardini, perdendo altrettante sacrosante mezze giornate, per manifestare contro una minoranza che aveva acquisito un diritto che a loro era già stato riconosciuto fin dalla notte dei tempi.

Migliaia di persone composte da uomini, donne, giovani, bambini, divorziati, vedovi, zitelli e zitelle, hanno speso tempo ed energie per dissentire su qualcosa che non li riguardava affatto!

View original post 336 altre parole

Annunci

Camille Claudel: tra genio e amor negato

Bambole Spettinate Diavole del Focolare

ImmagineSi dice che la genialità vada spesso a braccetto con la follia. Ma il genio di Camille Claudel, una delle più grandi scultrici a cavallo tra l’800 e il ‘900 ha qualcosa di incommensurabile se rapportato alla sua instabilità mentale. È la storia di una donna dall’animo vivace e dalle mani sapienti, che fin dalla tenera età, sanno plasmare corpi di bronzo e di marmo, con una forza che non si addice ad una ragazzina di 14 anni. Camille nasce a Fères-en-Tardenois, piccola città dell’Aisne, in Francia, l’8 dicembre del 1864, lo stesso giorno del compleanno della madre Louise-AthanaiseCerveaux. Solamente un anno prima, la madre perse il suo primogenito, vissuto solo 15 giorni. Un figlio che Camille non riuscirà mai a sostituire. Nel 1881 il padre, l’unico della famiglia attratto dal suo talento, le permette di recarsi a Parigi per studiare le arti all’Accademia Colarossi. Suo maestro sarà Alfred…

View original post 588 altre parole